FILTRO OLIO

Il filtro olio è un componente presente nei motori endotermici; può essere di vario tipo, i più comuni sono il tipo meccanico (con funzionamento analogo al filtro dell'aria) o raramente di tipo magnetico (attrae i residui metallici magneticamente); l'elemento filtrante è un tipo speciale di carta o altro materiale sintetico, e la sua funzione è quella di raccogliere i residui metallici che vanno nell'olio motore nel normale funzionamento del suddetto.

I residui metallici si formano per via della normale usura dei vari organi del motore: pistone, fasce elastiche del pistone, raschiaolio, cilindro, cuscinetti del banco motore e cuscinetti della biella; può capitare, soprattutto se il motore ha lavorato molto e incomincia ad arrivare al termine della sua vita utile, che vadano a finire nell'olio anche i residui della combustione, in modo decisamente più marcato di un motore nuovo o a metà vita; tutti questi residui, dovuti al normale funzionamento, possono, se eccessivi o presenti per molto tempo, provocare un eccessivo consumo del motore o nei casi peggiori il grippaggio.

I filtri dell'olio possono essere in metallo, avvitabili direttamente sul blocco motore e contenenti l'elemento filtrante di carta, ma sono sempre meno prodotti per le case automobilistiche e vengono sostituiti sempre più dai filtri olio a immersione in carta, come quelli normalmente in uso fino agli anni '50/'60, da inserirsi in un apposito contenitore a bicchiere a sua volta collegato al blocco motore. Secondo le case e le ditte smaltitrici questi filtri sono decisamente più facili da smaltire.

© 2020 by M.a.r.ca Srl 

I tagliandi

Viscosità e temperature

Scopriamo insieme la sua importanza

Aria pulita per voi e la vostra auto

Il tuo appuntamento

Vicini a te